Ambiente e territorio

Il Comune di Tavagnacco è stato uno dei primi della Regione ad introdurre il sistema di raccolta “porta a porta” dei rifiuti urbani. I risultati sono stati estremamente positivi ma nei prossimi anni sarà necessario affinarlo ulteriormente per evitare che i continui aumenti del costo di smaltimento possano pesare sulle tasche dei cittadini. Ciò potrà avvenire anche attraverso una più accurata comunicazione alla cittadinanza al fine di garantire una migliore qualità dei rifiuti raccolti ed una riduzione complessiva del non riciclabile.

Sarà necessario porre maggiormente attenzione anche alla qualità ed alla pulizia degli spazi pubblici. Una maggiore presenza di cestini all’interno dei centri urbani e lungo i percorsi ciclabili, pur rappresentando una difficoltà nella gestione del servizio, garantirebbero un maggiore decoro urbano. A ciò va aggiunta la necessità di posizionare all’interno del territorio comunale appositi distributori di sacchetti per le deiezioni dei cani evitando così sporcizie nei marciapiedi e nelle aree verdi.

Sono molte le famiglie del Comune a possedere animali d’affezione, i quali svolgono spesso una funzione sociale in particolar modo verso le persone anziane e sole. La buona amministrazione di un Comune si misura anche nelle attenzioni rivolte agli animali. Per loro andranno pensati servizi ed aree adeguate tenendo conto di un territorio ormai fortemente urbanizzato ma anche della presenza di ambiti naturali di rilievo. Penseremo a campagne educative, di tutela e di sensibilizzazione cercando il coinvolgimento delle scuole e dei tanti volontari che si adoperano quotidianamente a favore degli animali.

All’amministrazione spetta spesso il compito di avviare progetti sperimentali che possano successivamente essere estesi ad altri soggetti del territorio. Ci proponiamo quindi di avviare un programma per l’eliminazione della plastica monouso da ogni ambito dell’amministrazione pubblica, condividendo il progetto nelle scuole ed estendendolo in un secondo momento, attraverso convenzioni, con esercizi pubblici ed attività commerciali.

L’ambiente rappresenta una risorsa fondamentale per il nostro territorio. L’ultimo piano regolatore ha sancito l’impossibilità di costruire oltre i confini dell’edificato esistente salvaguardando gli spazi naturali e gli elementi di paesaggio come una straordinaria risorsa del territorio. L’obiettivo che ci proponiamo non è solo quello di garantire la conservazione di tali elementi ma anche quello di valorizzarli attraverso politiche sovraccomunali che possano trasformare queste parti di territorio in una risorsa di tipo economico sfruttando la crescita del turismo “slow”.

Non solo gli elementi di paesaggio, ma anche i vuoti urbani possono rappresentare elementi di qualità del tessuto urbano. Negli ambiti già edificati pensiamo di introdurre aree di bosco urbano, fruibili dal punto di vista naturalistico e ricreativo ed al tempo stesso in grado di ridurre l’inquinamento atmosferico, fungere da elemento fonoassorbente e tutelare ed accrescere la biodiversità. Nelle aree commerciali della Tresemane l’elemento del bosco urbano potrà garantire valore aggiunto alla qualità complessiva del sistema economico e commerciale.

Negli ambiti più centrali invece, in prossimità delle aree residenziali, pensiamo alla realizzazione di orti urbani, spazi dati in concessione a privati, affinché possano coltivarli garantendo la produzione alimentare ma anche favorendo la socialità, la condivisione e la collaborazione tra le persone all’interno dei nostri paesi.

Il territorio comunale è dotato di molte aree verdi che spesso attraggono persone anche dagli altri Comuni. L’obiettivo che ci poniamo è quello di differenziare il più possibile l’uso e l’organizzazione delle singole aree al fine di renderle il più possibile fruite.

La piazza di Molin Nuovo e l’area verde limitrofa sono una straordinaria risorsa. Ci proponiamo, attraverso una collaborazione con i privati, di svilupparla facendola diventare il fulcro dell’attività culturale estiva del nostro Comune. Un luogo a servizio dell’intera collettività, verde, non edificato, con aree giochi per bambini e spazi adatti per potersi ristorare.

L’area Binutti di Adegliacco necessita di un ulteriore potenziamento per offrire all’Immaginario Scientifico, oggi localizzato all’interno del mulino, ulteriori luoghi e spazi dove poter organizzare eventi e laboratori con i più piccoli. Proponiamo di posizionare, vista la vicinanza della scuola materna, giochi per i più piccoli; un padiglione coperto che possa dare la possibilità di svolgere presentazioni di libri, piccoli concerti; uno spazio ristoro per pic- nic, merende all’aperto e supporto ai tanti ciclisti e runners che frequentano la pista ciclabile delle Rogge. Per rendere economicamente sostenibile il progetto la nostra proposta sarà quella di realizzare alcuni impianti sportivi (tennis, calcetto, beach volley, palestra di arrampicata) che possano garantire la redditività ad un possibile gestore del punto di ristoro.

Dal punto di vista urbanistico non saranno previste nuove aree edificabili ma le nostre scelte punteranno interamente sul recupero del costruito e su progettualità finalizzate al riuso degli immobili esistenti. Per fare ciò attueremo da subito un censimento dei fabbricati non utilizzati per poi valutare politiche, concertate con i privati e le associazioni di categoria, atte ad attrarre nel territorio comunale nuove attività economiche a basso impatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...